125 CV, un milione di sensazioni da assaporare curva dopo curva. Rivale è l’interprete di una nuova concezione del motociclismo. Stupefacente eppure protagonista anche sulle strade di tutti i gior ni. Perfetta in ogni dettaglio
eppure compagna d’avventura, Rivale è desiderio che diventa realtà, tecnologia che disegna nuove traiettorie.
Rivale, nuovo mondo.

Unrivalled technology.
Ammirare le sue linee sensuali o lasciarsi sedurre dal rombo del tre cilindri? Scendere a compromessi o salire in sella? Rivale sfida l’immaginazione e ricrea la magia unica delle due ruote, in nome
del gusto di guida. E in 178 kg soltanto.Potenza e facilità di gestione: l’impianto frenante di Rivale, con ABS e RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation) opzionale, garantisce decelerazioni esaltanti, grazie all’esuberanza delle pinze Brembo
a quattro pistoncini e alla coppia di dischi anteriori da vera sportiva (320 mm di diametro). Il disco posteriore è l’ideale complemento all’azione con i suoi 220 mm di diametro e la pinza a due pistoncini. E così i freni diventano emblema di sicurezza, oltre che protagonisti di un ulteriore passo
avanti nella dinamica di guida. L’innovazione conta soltanto quando serve: per questo Rivale non è leziosa ma concreta, pur nella sua estrema eleganza. Vanta, infatti, gruppi ottici dal design esclusivo, che garantiscono la perfetta illuminazione della strada. L’utilizzo della tecnologia LED è funzionale
al risultato: per ottenere indicatori di direzione più belli e luminosi, per delimitare le estremità del manubrio, per rendere il gruppo ottico posteriore più efficace. Tutto questo con il fascino inimitabile del design inconfondibilmente MV Agusta.
Il tre cilindri MV Agusta è il motore più compatto e leggero della categoria, con i suoi52 kg di peso, un record che si rispecchia nell’eccezionale compattezza e nell’estremaeleganza delle sue forme. I circuiti dell’olio e dell’acqua con le rispettive pompe sono
integrati nel basamento, mentre il cambio estraibile a sei rapporti permette di personalizzare i rapporti in funzione delle preferenze di ciascun pilota. E l’EAS (Electronically Assisted Shift), il cambio elettronico, rende fulminei e facilissimi i passaggi di marcia.